martedì 29 ottobre 2013

Risotto zucca e mentuccia

Ingredienti:

200g di riso integrale biologico
300g di zucca
olio e.v.o. qtp (quanto te pare)
sale integrale qtp
1 cipollotto viola
sedano qtp
mentuccia romana (qualche ramoscello raccolto nelle campagne)

Cuoci al vapore la zucca tagliata a dadini finchè non s'intenerisce. Metti da parte l'acqua di cottura e frulla la zucca cotta con un minipimer fino ad ottenere una consistenza bella cremosa. Poi fai un soffritto con la cipolla e il sedano, aggiungi il riso e lascia imbiondire qualche minuto. A questo punto aggiungi la crema di zucca e poi fino a fine cottura (35 minuti circa) aggiungi man mano l'acqua di cottura della zucca. Regola di sale. Sbriciola la mentuccia sul risotto e servi col sorriso stampato in faccia! Ora leccati i baffi e lasciane un pò per il giorno dopo che è ancora più buono!

Cuoci la zucca al vapore (col coperchio ovvio!)
Metti da parte l'acqua di cottura... (e inspira il buon profumo della mentuccia)

aggiungendola piano piano al riso in cottura.

Stò piatto emana una fragranza tale che quasi quasi è un peccato mangiarlo (infatti non devi mangiare il piatto, ma quello che c'è dentro!)




giovedì 17 ottobre 2013

3_20 SMILES

Online il primo video di A Brief Glance che ripercorre i suoi 3 anni con immagini e riprese montate dall'ottimo Andrea Zolin in un montaggio esplosivo!

Dave Biondani and Guido Bendotti rule!

 
3_20 SMILES. a brief glance video_01. from a brief glance on Vimeo.

martedì 15 ottobre 2013

7Hills Roma 2013

Piccolo montaggio del team 7Hills Distribution con un pò di trick remixati e altra robba inedita... Roma Vibes!

Skaters: Milo Marra, Nikolai Danov, Gaspare Gentile, Jon Levin, Ale Martoriati, Papik Rossi, Cristian Sirica Boccia, Nicolò Mattia Cimini, Luca Collu, Jan Pagdanganan.

Edit by Ale Martoriati

venerdì 27 settembre 2013

Las Cucarachas

Nicolò Cimini è oramai diventato quasi un local di Valencia grazie alla sua ben meritata Laurea ad Honorem in Disagiologia & Urbanistica. Mentre a Roma scorazza per le strade come un sorcio di prima qualità, nella città Valenciana vanta un' appartenenza di tutto rispetto all'ordine Blattoideo, scorazzando allegramente in lungo ed in largo per i suoi vicoli a tal punto da essere considerato uno della fauna locale.

 

giovedì 26 settembre 2013

A Brief Glance Issue 20

A Brief Glance skateboard mag... 3 years strong and keepin' it real in 2013 with their 20th issue!

Mr. Martoriati STILL at large

Ale Martoriati Fs Pivot at South Bank, London. September 2013. Photo by Kasumi Usui.
Kickflip off the bump into the handicap bump! Trullo neighborhood. Winter 2013. Still photo from the 7Hills Distribution promo vid:
http://www.youtube.com/watch?v=Hz5LNVbNav0

mercoledì 26 giugno 2013

S.P.Q.J. - Sembra Pazzo Questo Jonny

Avrei voluto scrivere una delle mie solite diatribe filosofiche sulla città, il traffico, i mezzi di trasporto, e lo spirito di adattamento dell' essere umano, ma ultimamente soffro di un blocco creativo che affligge l'emisfero destro del mio cervello probabilmente per via delle polveri sottili che inalo ogni giorno per mia scelta, e che si ripercuote sulla mia capacità a buttar giù le mie idee in maniera coerente e lineare.

Il fatto è che io ho assolutamente bisogno di vivere i controsensi che si manifestano giornalmente per strada. Roma è una città-manicomio, e la chiave della mia creatività è quella di combattere la Normalità sempre più dilagante. Le persone insensibili, simili ad automi, le strade invase da macchine, guidate da altrettante macchine. L' umanità stà sfuggendo di mano all' Umanità... ehm si... come dicevo... le polveri sottili... 

giovedì 6 giugno 2013

Andrea "Roman" Prosciutti

Andrea Prosciutti, noseslide, 1998. Ph: Eric Ferrante.

Interview su Share Skateboarding all' eccentrico e alquanto matto skater ed artista Romano che da qualche anno vive oltreoceano dove continua a lavorare e produrre incessantemente alla continua ricerca di se stesso.

Good Luck my friend!

http://www.shareskateboarding.com/misc/2667/andrea-roman-prosciutti/


martedì 4 giugno 2013

To Live and Die in Trustever

E' ben nota la reticenza di Papik ad uscire dai confini di Trastevere, se non per un buon motivo che può essere ad esempio scoprire un nuovo capriccio architettonico della Città Eterna in qualche quartiere remoto, o allietare la vita notturna della capitale mettendo dischi in un locale, ma si sà, lui preferisce il titolo di resident DJ Real Merda, in fin dei conti a Trastevere c'è tutto, ci sono tutti, e succede di tutto!


"Mio nonno era solito servirmi un bicchiere colmo di vino ogni volta che mi sedevo a tavola con lui già a 7 anni di età, quando finivo di mangiare potevo aggirarmi nella zona sottostante della sua proprietà e nel suo studio/laboratorio dove potevo osservare di tutto: serpenti sotto spirito, scheletri, libri stradatati, reperti archeologici, feticci esoterici e chissà cos'altro... non mi sono mai reso conto fino a poco fa che tutto il mio lavoro è sempre ruotato intorno a queste esperienze anche in senso figurativo introducendo sempre qualcosa di personale all' ordinario straordinario del fare magliette per lavoro che è sicuramente piu' noioso dell' ornitologia applicata a cui era dedito il mio illuminato e trapassato parente..
Dopo 15 anni di propaganda urbana finalmente una grafica in quadricromia per celebrare l'intensa attività cerebrale che ruota intorno ad un buon bicchiere di vino rosso e una pipa colma di ganja da assaporare in pace mentre si crea."

Papik


lunedì 3 giugno 2013

sabato 1 giugno 2013

TRUSTEVER


Verso la meta' degli anni '90 chi non ricorda la prepotente ascesa nelle strade di Zoo York, solo il nome e non importava cosa fosse, trasmetteva un messaggio solido e una cifra urbano. Si sapeva che era una cosa legata allo skateboarding (per come l'avevamo capito noi) e ai graffiti. Le grafiche delle tavole venivano in parte fatte a mano e in parte serigrafate, spesso c'era il tocco di graffitari leggendari del calibro di Futura 2000, Zephyr, Haze, Rammellzee e lo stesso ALI (che ideo' il nome prendendo spunto dal tunnel che passa sotto allo zoo di manhattan, da qui Zoo York).

http://www.rtwplanet.com/history-of-rtw.html 

http://www.stealthmag.com/style-wars-interview-henry-chalfant-tony-silver-part-2/

Graffito dipinto da Ali, 1980, sul vagone 9539 della linea 1 della subway New Yorkese.
Insomma questa cosa di Zoo York mi fomento' a tal punto da ideare TRUSTEVER che in un certo senso ricalcava lo stesso concetto urbano, mantenendo però un significato legato al quartiere dove vivevo piu' che alla citta'.

Trvstever Zoo

Attenzione in curva!
Conoscendo molti graffitari sapevo quali fossero i metodi di propaganda per sdoganare nei cervelli di chi guardava e cosi adottai il metodo dello sticheraggio ad hoc e cioè di attaccare il piu' possibile in modo quasi istituzionale, facendo si che l'adesivo sembrasse parte integrante della superficie attaccata, che andava dal cartello stradale con scritte varie ai paletti catarifrangenti fino alle "zone inattaccabili" che dovetti considerare piu' delle altre visto che vedevo i miei adesivi staccati da un giorno all'altro ed erano li dove nessuno avrebbe mai messo mano, tra la monnezza! Camionette, cassonetti e luoghi inarrivabili se non grazie a sforzi fisici al limite del desiderio di avere un adesivo o di sporcarsi le mani.


Cassonetto per la raccolta di indumenti usati.


Negli anni credo di aver stampato migliaia di adesivi, non tanto per pubblicita' quanto per necessita', non mi sento bene se esco di casa senza adesivi in tasca...inoltre non ho mai crossato nessuno nè mi sono permesso di fare adesivi di carta. Lo stile è tutto.

Papik. 

giovedì 30 maggio 2013

Lovely Day (In Technicolor)

Ritagliarsi una piccola nicchia di tranquillità e divertimento in una città caotica come Roma non è cosa facile, le strade sembrano ormai delle autostrade, e la necessità di stravolgere il modo in cui milioni di persone si muovono giornalmente si fà sempre piu pressante. Bici, skate, o anche a piedi, e la città ridiventa magicamente a misura d'uomo e vivibile...

...e Fisheye Skateshop e Trvstever da sempre supportano questo modo di intendere la strada.

http://www.fisheyeskateshop.com/

 

martedì 7 maggio 2013

Pennette integrali con asparagi e pesto di basilico e menta

Ingredienti per 4 persone:

0,500kg di pennette integrali
olio evo e sale q.b.
1 cipolla (bianca, rossa, o gialla, non fate i razzisti)
1/2 bicchiere di vino bianco
0,500kg di asparagi
1 manciata di foglie di basilico
1 manciata di foglie di menta
noci q.b. (pinoli o altro)
mezzo spicchio d'aglio
parmiggiano grattuggiato q.b.


Preparate il pesto di basilico e menta come segue: unite il basilico, la menta, l'aglio, le noci, il parmiggiano, l'olio evo, e poco sale. Pestate con mortaio se lo avete a disposizione, altrimenti frullate o tritate tutto con un minipimer. Io ho lasciato che la consistenza fosse un po grezza di modo da poter assaporare separatamente i vari ingredienti. Mettere da parte.

Pulite gli asparagi, tagliate le punte e cuocetele al vapore per pochi minuti, mettete da parte. Tenete il brodino sul fondo della pentola e mettete da parte. Tagliuzzare la cipolla e mettere a sofriggere. Tagliate il resto degli asparagi a rondelle ed unire al soffritto, a questo punto aggiungere un poco alla volta il vino bianco e lasciare sfumare. Cuocere fino a cottura preferita, aggiungendo di tanto in tanto del brodino.

Scolate la pasta che avrete precedentemente messo sul fuoco, versatela nella padella insieme agli asparagi, aggiungete il pesto, e a fuoco lento mantecate per un minuto. Versate nei piatti, disponendovi con fantasia una cucchiaiata di pesto, delle foglioline di menta, e le punte di asparagi per far bella figura coi vostri ospiti.

Sedetevi a tavola e gustatevi sto piatto di cristo... adesso esclamate, "Bbonopoco!"



Mantecate il tutto...



La presentazione è tutto!




7Hills Distribution presents its Team!

Finalmente anche Roma ha il suo distributore di marchi da skate: 7Hills Distribution, che presenta il suo team con questo montaggio sulle note di Piero Umiliani... l'ordine di apparizione degli skater è dai più anziani ai più giovani, a rappresentare come l'arte dello street skateboarding Capitolino sia stato tramandato di generazione in generazione, e sia oggi più forte e sentito che mai!!!

giovedì 2 maggio 2013

Freedom is Slavery

Street edit Londinese feat. Jon Levin e Peppe Romeo in giro per la City.



Ed in caso vi foste persi l'edit dell'anno scorso, "T'esco fuori di Testa":

Marla's Tour

Un weekend a Valencia coi pazienti psichiatrici Nico, Sandrino, e Jonny, il tutto organizzato dalla paziente psicologa Marla.


480 Months of Papik Rossi

Mentre gli anni avanzano per tutti, dai bambini che diventano adolescenti, agli adulti che diventano anziani, ci sono persone che non invecchiano mai. Il bambino Papik ha recentemente compiuto 480 mesi e sprizza energia da tutti i pori. 

Stile ed Eleganza ad una così giovane età non si erano mai visti prima!